Archive for amore

mar
10

Gruppi di Crescita

Posted by: | Comments (0)

 

La CoCreationProEvolution quest’anno propone un grande ed ambizioso PROGETTO di CRESCITA per ognuno di noi.

Leggi attentamente e segna nella tua agenda i luoghi, le date e gli orari in cui si svolgono questi interessanti incontri. Teniamo a sottolineare che si tratta di un solo incontro al mese da Aprile a Dicembre 2012 escluso il periodo estivo (luglio e agosto). Credo che, dedicare totalmente a te stesso due ore al mese del tuo tempo, sia il minimo che tu possa fare per farti un meritato regalo, oltre ad incontrare altre anime che, come te, hanno a cuore il proprio benessere – equilibrio – serenità e miglioramento e che ritengono preziosa la condivisione di pensieri, esperienze ed emozioni.

Di seguito trovi alcune tematiche che la CoCreationProEvolution ti propone ma nel caso in cui il gruppo avesse il desiderio di approfondire un argomento in particolare può segnalarlo in modo tale da andare incontro a quelli che sono i bisogni del gruppo stesso che si va formando. Chi avesse necessità, durante il percorso,  di affrontare una problematica specifica in privato, oltre il lavoro di gruppo, può richiedere degli incontri individuali ai relatori che per empatia, affinità e competenza, si ritiene possano offrire un contributo efficace alla risoluzione  e/o eliminazione del problema stesso.

Vogliamo essere Vittime o Creatori di questo mondo? La domanda sarebbe giusta se potessimo scegliere ma, in verità, è che manca solo la consapevolezza che siamo noi i Creatori delle nostre esperienze, nè vittime nè altro.. anche se le nostre abitudini, l’educazione acquisita, la cultura e l’ambiente in cui viviamo e abbiamo vissuto ci fa scattare il meccanismo automatico dell’essere vittima. Vediamo di capire insieme, in che modo creiamo le nostre esperienze, quali sono le percezioni e come possiamo modificarle in vista di un obiettivo comune: VIVERE UN’ESISTENZA di serenità, amorevolezza,equilibrio, centratura, solidarietà…in altre parole ESSERE FELICI. Per questo crediamo fortemente che la condivisione ci faccia crescere e ci aiuti a percepire che ognuno di noi può dare e ricevere molto, può essere ora protagonista, ora spettatore di ciò che accade e di ciò che via via va trasformandosi da esperienza di sofferenza ad esperienza di gioia.

Proponiamo l’esperienza di Crescita in Gruppo anche ai nostri ragazzi adolescenti che, in questo tempo, si sentono allo sbaraglio, con pochi punti di riferimento. Lobiettivo principale che ci proponiamo per i ragazzi che partecipano ai nostri gruppi è

> di ritrovare se stessi. Sappiamo quanto il sentirsi parte di un gruppo sia importante in adolescenza; un gruppo che permetta loro di potersi esprimere senza sentirsi giudicati, un gruppo che garantisca loro la massima protezione e rispetto per la sensibilità, la personalità, l’unicità di ognuno di essi che diventa il rispetto del gruppo stesso. Questo è un potente elemento di distinzione dai gruppi di massa in cui regna l’appartenenza o l’esclusione. Nessuno ha il diritto di escludere altri perchè ogni altro è una parte di noi e come tale va accettata e semmai educata al miglioramento.

> di essere ascoltati. Vorremmo trasmettere ai giovani quanto sia importante quello che essi provano, sentono; quanto quello che hanno da comunicarci renda tutti più consapevoli del valore di ognuno (giovani o meno). Vorremmo far scoprire loro quali strumenti hanno a disposizione per esprimersi, per diffondere la loro voce, i loro pensieri, sogni e desideri.

> acquisire migliori abilità di comunicazione. Vorremmo aiutarli a comunicare meglio sia tra loro che negli ambienti in cui fanno esperienza di vita (famiglia, scuola, amicizie..)

> comprendere il valore della responsabilità. Ci piace pensare che attraverso questi gruppi di crescita vi sia un divertente impegno e responsabilità dei componenti verso se stessi ed il gruppo, elementi fondamentali per costruire ogni cosa ed in prima linea la formazione di “Se Stessi” e delle proprie esperienze di crescita attraverso l’acquisizione di strumenti che consentano loro di percepire il loro vero valore e la propria responsabilità in ogni esperienza di vita ed interiore.

Ci potremmo avvalere di mezzi che come la musica, le immagini e l’esperienza diretta di persone che in situazioni di difficoltà apparente hanno saputo andare oltre e tirar fuori tutte le proprie potenzialità, affinando l’uso di armi nascoste e sin prima sconosciute. Potremmo proporre ad alcuni dei partecipanti di sperimentare in prima persona situazioni che consentano loro di superare alcune barriere, alcune paure o convinzioni limitanti. E’ importante ridare ai nostri ragazzi ciò che già gli appartiene e che per svariati motivi spesso viene tolto inconsapevolmente come l’autostima, la fiducia in se stessi e nei propri sogni e abilità, il potere di autoguarigione psicofisica.

Nei nostri gruppi si alternano momenti di dialogo a momenti esperienziali in cui ogni partecipante può interiorizzare quanto ha compreso concettualmente. La sola comprensione concettuale sarebbe limitativa in quanto non consentirebbe di ripetere, nella propria vita quotidiana, quanto è stato trasmesso in gruppo. La sperimentazione di esempi e di situazioni che rendano chiaramente l’idea di quanto espresso in dialogo è l’interiorizzazione dell’esperienza stessa che permette in seguito di essere rivissuta anche al di fuori del gruppo.

Questi sono principalmente gli obiettivi che consideriamo fondamentali e che proponiamo ai partecipanti dei nostri gruppi.

Ora non ti resta che prender nota di date e luoghi, come vedi puoi scegliere, sulla base dei tuoi impegni e della comodità, quando e dove parteciparvi tra Noale e Massanzago. Ringraziamo ancora questi comuni che da due anni ci ospitano e che hanno la massima fiducia sui nostri intenti e sul nostro operato. Come abbiamo già detto l’impegno, in termini di tempo, è solo quello di un incontro al mese, questo per consentire a tutti i partecipanti di vivere nella maniera più leggera possibile un’esperienza impegnativa e per dar modo di sperimentare nell’arco del mese quanto si acquisisce nel gruppo e dal gruppo.

Non mancheremo di presentare questo progetto in occasione dell’evento iniziatico e di apertura del percorso di miglioramento personale aperto a tutti :

“Change your Life”

ATTENZIONE: Scarica qui il Free Pass To Change Your Life 

ed invialo a co.pro@ilfilodimaggy.it 

Per informazioni sul seminario apri il link

Il FREE PASS ti permette di garantirti la partecipazione

all’evento completamente gratuita.

Che aspetti?

A chi si rivolge “Change your life” ed il PROGETTO dei Gruppi di Crescita?

Sai, dalla mia esperienza di questi ultimi anni di condivisione in gruppo di percorsi di vario genere sulla crescita personale e sul benessere di corpo mente e spirito, ho notato che chi decide di lavorare su di se per un’esistenza migliore e perchè no, più felice, non è necessariamente chi ha grossi problemi ma anzi, chi consapevolizza che mettersi in discussione è fondamentale per affrontare al meglio le sfide di ogni giorno e questi gruppi stimolano molto all’apertura di cuore, mente e spirito; è partendo dall’apertura che possiamo ricavare ottimi benefici in ogni ambito della nostra vita, nelle relazioni, in famiglia, nella professione, a scuola e così via…

Non serve essere disperati per sentire l’esigenza di migliorare la propria persona e la propria esistenza, anzi…. più percorri questa strada e più ne sei grato e ti rendi conto di quanto ti dà.. Il nostro consiglio è proprio quello di non aspettare di arrivare a sentirti disperato per lavorare su di te, per migliorare te stesso. In quella condizione si rischia di prendere dei grossi abbagli, si rischia di rivolgersi a persone o entità che creano dipendenza, che sfruttano la condizione di disagio e di sofferenza delle persone. Il valore della libertà nessuno ce lo può togliere se non noi stessi nella condizione di disperazione. Impariamo a rispettarci e a volerci bene; l’equilibrio e la serenità che troviamo in noi stessi ci rende liberi da qualsiasi forma di manipolazione e di dipendenza. Sei d’accordo?

Sono grata a tutti gli amici che ho incontrato durante questi anni di cammino di crescita condiviso in gruppo, abbiamo potuto godere dell’energia di tutti facendoci crescere concretamente e non finisce qui…. c’è ancora molto su cui lavorare.

Non esiste investimento migliore che su noi stessi..

Sono sicura che sai cogliere al volo le grandi opportunità!

per qualsiasi informazione scrivi a co.pro@ilfilodimaggy.it o chiama allo +39 3407969041 puoi parlare con me anche via skype all’indirizzo che ti invierò alla tua richiesta mail.

A prestissimo…

Sonia Maggy

mar
19

Fiducia totale, forza!

Posted by: | Comments (0)

Tutto si sta muovendo

Adama,

(tratto dal libro di Telos 2)

Le ultime guerre su questo pianeta, una fiamma di speranza

“Molte persone vivono in uno stato di preoccupazione e di paura

per questi eventi che hanno il potenziale di creare ingiustizia e violenza.

Vi chiedete perché non potevano essere fermati grazie alle preghiere, alle meditazioni ed alle marce per la pace che milioni di persone hanno fatto.

Non è che, come collettività, non abbiate fatto abbastanza. Credetemi!

Avete fatto tutto ciò che era in vostro potere fare, ed il Creatore ha ascoltato le vostre preghiere.

A Telos abbiamo continuamente tenuto veglie di preghiere per voi.

Ci siamo preparati per assistere il vostro passaggio verso la prossima fase del vostro processo evolutivo

e per alleviare le vostre pene, le vostre difficoltà e le vostre preoccupazioni.

Se accenderete nei vostri cuori questa fiamma di fiducia totale

che il Divino prevarrà, la vittoria sarà assicurata.

Prendetevi cura l’uno dell’altro nei momenti di bisogno.

Estendete il vostro amore e conforto a coloro che non hanno avuto l’opportunità di imparare ciò che voi, invece, già sapete.

Diventate i pilastri della pace per tutti coloro che vivono nella paura,

cosicché possano appoggiarsi a voi per trovare questo conforto.

E mentre altri impareranno da voi, appoggiatevi a noi per ricevere maggiore forza e assistenza.

Vi saremo molto vicini nei tempi che verranno, dandovi amore e supporto.

Adama,

(tratto dal libro di Telos 2, in uscita dopo l’estate)

Forse i grandi maestri pensavano “Speriamo che funzioni”  per fare ciò che facevano??   No davvero!

Comments (0)
set
01

Mimecare

Posted by: | Comments (0)


LA MIMOTERAPIA UN LINGUAGGIO SENZA FRONTIERE

Workshop Internazionale di Mimoterapia e Contact Improvisation 2010 Salento IT
IL LUOGO E DATA:
Il Workshop Internazionale di Mimecare, si svolgerà non a caso nel punto di “incontro di due mari S.M.di Leuca (LE) IT, luogo che  segna il confine tra Oriente e Occidente,  una terra che ha conosciuto la cultura Greca in tutte le sue forme, culla dell’Arte antica.
Il laboratorio è residenziale pernottando affianco al maestoso faro della punta estrema d’Italia est (tra Adriatico e Ionio)
Gli ORARI: dalle 20.30 di Venerdi 10  a domenica  ore 18 del 12 settembre  2010
IL LABORATORIO:
E’ un viaggio che va dalla contact improvisation alla danza tribale un metissage di musiche multietniche con richiami di suoni di aborigeni australiani, per passare a timbri africani, sud americani e come filo conduttore un mantra salentino dalla voce di un cultore di questa terra dai sapori intensi che ci ospita sono quelle della scogliera a strapiombo sul mare, del Mandala abilmente tessuto da  Bel, del faro che illumina la nostra piazza di sera, sembra essere su un oasi in viaggio nello spazio fatto di “Colore, Ritmo, Energia e Amore”.
LA MIMOTERAPIA:
E’ una disciplina frutto di una decennale ricerca nell’ambito di tecniche di mimo in ambito sociale.
L’ideatore di questa neonata attività è Francis Calsolaro impegnato nel sociale e teatro dagli anni 80.
La mimoterapia è un arte che raccoglie il minimo gesto per interpretare sentimenti forti, il silenzio e l’ascolto è la sua forza.
“Li dove finisce lo spettacolo inizia la mimecare” documentato sul programma TV nazionale “Geo&Geo” con Con-tatto di Marco Maggioni.
I DOCENTI:
Angelo Litti (Maestro di grande esperienza nell’ambito dei suoni e voci dimenticate dell’antica grecia salentina)
Bel Mattos (Esperta in Arte tribale, Afro-Brasiliana con richiami messicani e Tibetani, con le sue tele di Mandala come forma di meditazione)
Andrea Presa (Impegnato nella fusione di suoni Indiani, Aborigeni e Salentini con strumenti come il Didjeridoo)
Francesco Calsolaro (Ricercatore nell’ambito della mimoterapia ) www.calsolaro.it
Sito informativo: www.mimoterapia.org
Iscrizioni: www.mimoterapia.org/form
Informazioni: smartin@email.it – Tel. 335376906
(English version)
International Mimecare Contact Improvisation Workshop 2010 Salento IT
Mimecare is a language with no bounderies
Place: will be in a special point of Italy, where two sea are meeting and under a lighthouse, this is the Italian ancient greece. S.M.Leuca (Lecce) Italy (the Italian greek part) It will happen from  friday evening of   9 sept. to sunday 11 sept  2010
The workshop: Is a mouving experience from tribal dance, mime and contact with aborigen sound, (Didjeridoo) Indian atmosphere, brasilian mood and a special activities with “pizzica” style, Is a tradition of a women that was bitten from a spider that will make her dance and go in trance.
The Teachers are:
Francis Calsolaro a expert in mime and contact improvisation.
Angelo Litti, singer and musician of salento
André Presa a musician that mix  music from India and taranta sounds “.
Bel Mattos a Brasilian tribal dancer and Mandala master. BRAZIL/SA

The Web site: www.mimoterapia.org

Subscription:To join the workshop please fill www.mimoterapia.org/form
To call: at smartin@email.it or call Ufficio stampa+39-329 3532243 (Miriam)
Comments (0)
mag
12

Il mistero del Bacio

Posted by: | Comments (0)

IL BACIO

Il mistero del bacio:

più gioia e meno stress
con ossitocina
e cortisolo


Dall`apostrofo rosa, all`ormone del benessere, della felicità e della fiducia. Se un famoso proverbio definisce il bacio “l`apostrofo rosa tra le parole t`amo”, un gruppo di psicologi statunitensi lo ha invece definito “una questione chimica”. Così, se per la saggezza popolare un bacio regala sensazioni positive perché suggella l`affetto tra due persone, per gli studiosi americani il segreto del benessere dettato dallo sfiorarsi le labbra è invece nella catena di reazioni chimiche che il bacio provoca. La ricerca, condotta da un gruppo di ricercatori del College Lafayette (Pennsilvanya) guidati da Wendy Hill, ha per la prima volta dimostrato che il bacio agisce positivamente sull`umore delle persone poiché abbassa i livelli di cortisolo – l`ormone dello stress – e alza quelli dell`ossitocina – l`ormone del benessere e della socialità.

Dal bacio un piacere “chimico”. Il piacere che deriva dal bacio, dunque, è una questione chimica, e dipende direttamente dal cervello. Come dire: lingua e labbra sono veicoli di un cambiamento che influisce direttamente sui nostri centri nervosi. La scoperta verrà presentata a Chicago all`American Association for the Advancement of Science nei prossimi giorni.

Lo studio del Lafayette College. Gli studiosi hanno per la prima volta individuato i cambiamenti nel corpo umano causati dal bacio, per capire come mai lo sfregamento delle bocche – accompagnato spesso dall`umidità della lingua che accarezza le labbra – generi una sensazione di benessere. I ricercatori hanno allora testato i livelli di cortisolo – l`ormone dello stress – e dell`ossitocina – l`ormone del benessere – in 15 coppie prima e dopo essersi baciate.

I risultati. Dai risultati è emerso che tanto negli uomini quanto nelle donne il livello di cortisolo risultava più basso dopo il bacio, con conseguente sensazione di benessere dovuta alla diminuzione dello stress per entrambi, mentre l`ossitocina, cioè l`ormone del benessere e della socialità, risultava aumentata solo negli uomini. In quest`ultimo caso la differenza tra i due sessi, spiegano i ricercatori, sarebbe dovuta al fatto che i baci sono stati scambiati, per poterne monitorare le conseguenze, in laboratorio, e di conseguenza la scenografia “poco romantica” potrebbe aver inibito le donne, generalmente più sensibili degli uomini all`atmosfera che le circonda. Non è comunque ancora del tutto chiaro come baciare possa provocare queste reazioni ormonali, spiega Hill, ma alcuni scienziati ritengono che la molla che fa scattare il meccanismo sia lo scambio di feromoni attraverso la saliva.

Come una droga? Per rimanere in tema di attività chimiche scatenate da un semplice bacio, diversi studi avrebbero anche dimostrato che i baci hanno uno stretto legame con l`attività neurologica, e che scatenano nel nostro cervello effetti simili a quelli provocati dalla cocaina, in modo positivo.

Miriam Cesta

mag
08

Aiutare Veramente

Posted by: | Comments (0)

Molti si preoccupano del mondo, aggravandone così la condizione. L’umanità ha bisogno di soluzioni, non di ulteriori preoccupazioni. Occuparsene con qualità rigenera il genere umano, preoccuparsene lo degenera. Chi conosce le soluzioni si occupa, non si preoccupa.
Preoccuparsi è facile, bisogna soltanto continuare a essere ciò che si è.
Occuparsi è difficile, bisogna migliorare se stessi, accrescere la consapevolezza, aumentare la qualità di emozioni e pensieri, liberarsi dai meccanismi controproducenti.
Aiutare veramente è semplice e facile. Non esige alcuno sforzo. La mente pienamente consapevole non può fare a meno di essere d’aiuto all’umanità, poiché è Amore è aiuto, anche se può sembrare non porgerne alcuno.
Il problema dell’umanità è la superficialità. La soluzione è operare in profondità, dall’intimità dell’essere. Dal regno dell’Amore. Può farlo solamente, lo fa costantemente, chi ha dissolto in sé ogni diversità tra superficiale e profondo, trasformandosi integralmente in ciò di cui l’umanità ha più bisogno: Pace-Amore.
Le parole non possono veramente risolvere i problemi del mondo. Sono esse stesse una ragione dei problemi e del mondo. Il sapere comunicato con qualità può aiutare l’umanità, ma la soluzione vera è la conoscenza esente da pensieri. Non si può esprimerla con le parole. Si può soltanto emanarla, quando la si è integralmente, non si può fare a meno di irradiarla costantemente.

Tratto da Realtà e Amore di Andrea Pangos

http://www.andreapangos.it/Libro_spiritualita_opera_spirituale.html