Archive for famiglia

ott
16

“Ordini dell’Amore”

Posted by: | Comments (0)

“…la netta sensazione di essere
sotto l’influenza di cose o problemi che furono lasciati incompiuti o
senza risposta dai miei genitori, dai miei nonni, e anche dai miei più
lontani antenati…”
(C.G.Jung)

costellazioniIl disagio familiare è un tema di scottante attualità, una malattia sociale che tende ad allargarsi a macchia d’olio. Il metodo terapeutico delle costellazioni familiari, ideato in Germania da Bert Hellinger, si propone di contrastarlo alla radice, individuandone le cause profonde e apparentemente indecifrabili. Hellinger, lavorando sulle dinamiche familiari, si è accorto che in alcuni casi i figli si portano dietro tematiche emotive non risolte di antenati e di altri componenti della famiglia. E soltanto attraverso un lavoro di “riconoscimento” di questi legami (irretimenti) possono ritrovare equilibrio ed armonia. Quindi, ogni famiglia è regolata da legami nascosti ( segreti ) e scoprendoli e mettendoli in scena con una costellazione familiare, si riesce a comprendere il nostro comportamento, che spesso non ci appartiene, per esempio può capitare che inconsciamente e per amore si viva il destino di un altro membro della famiglia. Hellinger ci insegna, con una specie di rappresentazione teatrale, a liberarci da queste dinamiche che, in alcuni casi, ci può anche condurre alla malattia. E’ necessario che ognuno di noi trovi la forza e la volontà di indagare nel proprio mondo interiore, tanto da portare alla luce conflitti che, annidati nelle pieghe più nascoste dell’anima, intossicano la nostra esistenza quotidiana, rendendo più problematici i rapporti con gli altri.
Ogni famiglia è regolata da legami nascosti, segreti, i così detti “ordini dell’amore”. Scoprendoli e mettendoli in scena con una costellazione familiare, riusciremo a comprendere il nostro comportamento, che spesso non ci appartiene: capita che inconsciamente e per amore si viva il destino di un altro membro della famiglia. Hellinger ci insegna, con una sorta di rappresentazione teatrale, a liberarci da questa dinamica che in alcuni casi può anche condurci alla malattia. E inspiegabilmente ciascun rappresentante accede alla coscienza del membro della famiglia che sta mettendo in scena: è come se i posti assegnati fossero dotati di forza propria così che chi li occupa ha percezioni simili al personaggio che interpreta. In ogni caso la relazione rappresentante-membro della famiglia rimane sostanzialmente un mistero, mentre ben evidente è l’effetto della costellazione sul paziente. Si tratta di dinamiche, è lo stesso Hellinger ad ammetterlo, difficilmente spiegabili se ci affidiamo alla razionalità del metodo scientifico. Alcuni paragonano il campo d’influenza della famiglia al “campo morfogenetico”.

DOMENICA 20 OTTOBRE 2013

PIOVE DI SACCO  (PD)

ore 10:00

TRAINER: Lorenzo Bracciodieta – Psicologo, Psicoterapeuta, Ipnoterapeuta, Costellatore sistemico familiare, Trainer di Programmazione Neurolinguistica e Ipnosi Ericksoniana, Direttore della scuola di Specializzazione in Psicoterapia PNLt. Supervisore in E.M.D.R. (Eyes Movement Desensitization and Re-processing)

Vuoi partecipare e/o rappresentare la tua costellazione, chiama allo 340.7969041  o scrivi a co.pro@ilfilodimaggy.it

ago
27

Settembre: Ripresa rapida

Posted by: | Comments (0)

Semplici Regole per ritrovare il passo

Settembre è un mese di transizione, in cui gradualmente si passa dal calore dell’estate al clima più mite che annuncia l’autunno. Nei nostri ritmi di vita però questa gradualità è andata perduta e subito dopo il rientro dalle vacanze, pronti…. via!

Si riparte: scuola, lavoro e vita familiare riprendono il ritmo di sempre, con uno scatto bruciante. Il cambio repentino di stile di vita può debilitare il nostro equilibrio psicofisico causando un “forte “stress da cambio di stagione”.

Per fortuna esistono atteggiamenti mentali che possono metterci al riparo da tutto questo: seguire la scia giusta significa ripartire nel modo migliore e affrontare gli impegni con più leggerezza, evitando eccessi e stanchezza.

Gli atteggiamenti che ti aiutano a mandar via la stanchezza da rientro e a star bene con te stesso e con gli altri

  • SE SEI GIA’ SFINITO: Spazio ai lati nascosti e tutto è più leggero. 
Si torna al lavoro dopo la pausa estiva e può accadere di provare fastidio per le incombenze e i doveri che i nostro ruolo comportano. Se fai finta di niente, tieni duro, cercando in ogni modo di essere forte, non farai altro che potenziare i disagi. Le emozioni che reprimi, prima o poi, trovano un canale attraverso il quale manifestarsi.
Per questo, ogni tanto, quando ti senti stressato o sovrastato dagli eventi, puoi provare a fare questo esercizio che ti aiuta ad accogliere i sentimenti che ti abitano.
ESERCIZIO: Socchiudi gli occhi e chiama una ad una, proprio come se stessi facendo l’appello in una classe, le tue emozioni: la gioia, la rabbia, la fatica, la tristezza, l’ansia…. e falle sedere intorno a tè, come fossero tuoi figli. In questo modo non ci sarà più bisogno di allontanare i turbamenti, ma potrai portarli con te, come un tesoro. Questo atteggiamento mentale evita che e emozioni accantonate possano esprimersi con un disagio o un problema psicosomatico.
  • NON SPRECARE LE ENERGIE: Cerca il tuo stile, fai meno fatica ed eviti la noia sul nascere. 
Le ripetizioni, i comportamenti sempre uguali, tendono a spegnere l’energia, specie quando li copi, spesso inconsapevolmente, da chi ti sta intorno. Accade ad esempio quando capita di scimmiottare in tutto e per tutto l’atteggiamento del collega più brillante o quando si accetta la filosofia di vita del partner senza esprimere mai un punto di vista di originale… Così si mortifica la propria natura più profonda, che ci vorrebbe in qualche modo sempre diversi da tutti gli altri, originali appunto. Lo scrittore francese Paul Valery scriveva: “Occorre distinguersi dagli altri a tutti costi per non sentire anche se stessi come un inutile ripetizione”. A settembre, dopo le vacanze estive, puoi affrontare il quotidiano in modo diverso rispetto ai mesi precedenti, a “modo tuo”: nei ragionamenti, negli atteggiamenti, nel carattere, nelle passioni, nel modo di vestire, nell’espressione del viso e nella scelta del profumo, SEI UNICO!….. e non dovresti mai dimenticarlo.
  • COME PRENDERE LE DECISIONI: Problemi inediti? Non ragionarci troppo, osserva e …. aspetta
A volte, il troppo ragionare, invece di favorirlo, inceppa l’ingranaggio cerebrale, rallentando e privandolo dell’energia necessaria. Per esempio se ti trovi di fronte a un’indecisione o a un ostacolo che non riesci ad aggirare, le continue “ruminazioni” mentali sono del tutto inutili. Osserva bene la situazione nei particolari senza dare nessuna spiegazione, guarda con attenzione ciò che ti sta succedendo e lascia al tuo intuito il tempo di “partorire” una soluzione. Lo “sguardo” e “l’attesa” sono gli strumenti  più potenti che possiedi; il pensiero spesso complica soltanto le cose.
Perchè funziona: “Quanto meno uno pensa, – scrive Arthur Schopenhauer – tanto più egli ha gli occhi ovunque: in lui il vedere deve prendere il posto del pensare”.
Prova ad iniziare settembre seguendo il consiglio del filosofo tedesco, lo sguardo privo di pregiudizi e idee preconcette dovrebbe prendere il posto dei ragionamenti. Quando “guardi e basta”, dai la possibilità al cervello, ai miliardi di cellule neuronali, di collegarsi tra loro in modi nuovi e così di risolvere spontaneamente i pr0blemi della vita quotidiana.
Raffaele Morelli
Vuoi riprendere la “solita vita”? Allo stesso modo? Ecco la stanchezza.
Volgi lo sguardo al NUOVO, all’INSOLITO come nutrimenti dell’anima, ritrovali dentro di te e la tua stagione cambierà….

_________________________________________________________

Una proposta per l’autunno

Affrettati!!! – Il gruppo è a numero chiuso. 

L’evento avrà seguito con un numero minimo di 15 persone

Info e prenotazioni: telefono 340.7969041  (Sonia dopo le  14.30)                                                                    e-mail: maggy@ilfilodimaggy.it tutti i dettagli qui

ago
23

Single’s w. end

Posted by: | Comments (0)

  &  Noiinsieme News

promuovono viaggi per soli singles

e annunciano un fantastico

week end riservato ai singles over 40

* dal 21 al 23 settembre 2012 *

presso la Spa benessere Terme di Olimia

SLOVENIA

wellness orhidelia enota050609 4

  •  Sistemazione Wellness Hotel Sotelia **** superior 

Questi week end si possono rivelare come esperienza unica, gratificante e formativa. Conoscerai persone nuove, ti farai nuovi amici, condividerai momenti di relax e divertimanto.

  • Servizi compresi nel pacchetto:

- 2 mezze pensioni a buffet (la prima colazione e cena), check in: 14.00, check out: 11.00

- ogni giorno bagno illimitato nelle piscine termali dell’hotel Breza, del centro wellness Termalija, del parco termale estivo Aqualuna e delel Terme Tuhelj (Croazia)

- accappatoio in camera gratuito

- venerdì e sabato sera [*] bagno notturno fino a mezzanotte nelle piscine Termalija

- ogni giorno due volte al giorno acquagym nelle piscine Termalija

- ogni giorno ginnastica mattutina nella palestra dell’hotel Breza

- ogni giorno accesso libero allo studio fitness

- ingresso libero al mondo delle saune Termalija

- un test della vista nello sutdio ottico Gobec (soggiorno di 6 notti)

- ogni sera musica dal vivo nella trattoria Lipa e musica DJ nella discoteca Žafran – programma di animazione per bambini e adulti

 

  • Il Sabato Sera [*] è animato da un programma riservato esclusivamente al gruppo.

Un programma all’insegna dell’Amicizia, del Divertimento e delle Buone Relazioni. Una serata dedicata all’espressività e alla comunicazione in ogni sua forma attraverso situazioni pratiche ed esperienziali di tipo ricreativo e dinamico, pur sempre formative, gestite da personale formato in arte della comunicazione. Sperimenteremo comunicazioni alternative tra cui l’espressione corporea, il movimento libero, il linguaggio non verbale e para verbale, giochi di ruolo e di relazione. Tutte forme di espressione che consentono ad ognuno di comunicare qualcosa di sé attraverso modalità genuine e spontanee facendo emergere potenziali a volte sconosciuti o dimenticati.

  •  Prezzo netto per persona in camera doppia con i servizi indicati € 190,00
  •  Supplementi netti per persona per una notte non conteggiati nella quota:

- tassa di soggiorno (obbligatoria): € 1

- camera singola: € 20

- pensione completa: € 15

- un ingresso al Wellness Orhidelia: € 16

  • Riduzioni:

- sconto del 15% per una persona adulta in una camera doppia su un letto aggiunto

Affrettati!!! – Il gruppo è a numero chiuso. 

L’evento avrà seguito con un numero minimo di 15 persone

Info e prenotazioni: telefono 340.7969041  (Sonia dopo le  14.30)                                                                    e-mail: maggy@ilfilodimaggy.it

sarai accompagnato e assistito da Sonia Maggy e Maurizio

Puoi richiedere informazioni compilando il form qui sotto ricevendo in regalo l’Ebook

“Il senso della vita”

di Maurizio Figus

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Riceverai il link per scaricare l'Ebook direttamente nella tua casella di posta
che ci hai indicato.

Acconsento al trattamento dei dati personali nel rispetto del Codice
in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/2003)

lug
12

A te la scelta…

Posted by: | Comments (0)

Molto spesso le crisi interiori avvengono quando non ascoltiamo i segnali che da tempo ci invia il nostro corpo.
La vacanza serve dunque a resettare tutta la spazzatura che ci opprime, fatta di pensieri e azioni superflue e inefficaci.

Prima di scegliere cosa fare, dove andare, con chi stare, ci chiediamo cosa intendiamo per vacanza???
Tra tutti consideriamo in primis tre punti fondamentali:

- IL TEMPO IN CUI SMETTIAMO DI DOVER FARE DELLE COSE
- L’OPPORTUNITà DI IMPARARE AD ASCOLTARE NOI STESSI
- LA POSSIBILITà DI ESPLORARE MONDI NUOVI

Proprio così, vacanza è quando creiamo dello spazio in cui ricaricarci a livello energetico, prenderci cura del proprio corpo, dedicarci alla ripresa di quello che avevamo abbandonato a causa dei cosiddetti “doveri”
Come si fà a smettere di pensare di “dover” fare delle cose….???

E’ necessario ASCOLTARSI; quando ci ascoltiamo ci ricarichiamo dato che ci dedichiamo a quello che più ci dà gioia e ci fa sentire bene. E’ necessario fare fisicamente e concretamente quello che più desideriamo in ogni momento.
Ci auto-discipliniamo spontaneamente a fare e dire ciò che sentiamo veramente senza la preoccupazione che qualcuno ne possa essere disturbato; quando stiamo bene noi stanno bene anche coloro che ci sono accanto.
Il nostro corpo percepisce subito la differenza tra quando viviamo in un’area di “dovere”, l’area della fatica, della tensione e quando la nostra esistenza si esprime in area di “benessere” più che di piacere, quell’area in cui si percepiscono sensazioni di pace, rilassamento, leggerezza e divertimento..

Spostarsi in luoghi sconosciuti, oltre che poter conoscere ambienti nuovi può voler significare anche uscire dalla propria routine, dal proprio mondo di abitudini, incontrare persone che ci pongono di fronte a stimoli nuovi, abitudini diverse dalle nostre. Tutto questo ci sollecita a porci nuove domande sulla propria esperienza di vita e quindi ci porta ad esplorare con occhi diversi il proprio mondo interiore.
Quando è VACANZA, ci concediamo di allargare la mappa del proprio mondo; ottimale sarebbe che ciò accadesse quotidianamente.
La percezione di pesantezza e dei problemi deriva proprio dalle limitazioni che noi stessi ci poniamo.
Un allenamento all’ASCOLTO è importante per la comprensione dei propri meccanismi e per una maggiore apertura verso l’altro.

Ciò che cogliamo da chi sperimenta le vacanze che ti proponiamo è:

  • entusiasmo
  • condivisione
  • gioco e divertimento
  • bellezza dei paesaggi
  • amicizia e piacere dello stare insieme
  • ritorno alla natura
  • trasformazione e rigenerazione
  • consapevolezza, armonia ed equilibrio
  • il sapore momento per momento
  • il gusto di una sana alimentazione

Ogni proposta viene vissuta con la massima libertà, per quello che ognuno sente sia gradito in quel momento.

Grazie a queste immagini puoi già visualizzare la tua vacanza ed assaporarne i profumi; quando ci sarai davvero, toccherai con mano tutto il benessere fin’ora solo immaginato.

..e VACANZA sia….  a te la scelta :-)

ISOLA D’ISCHIA 

VILLA SPADARA – FORIO

Stage-Vacanza Estivo - dal 11 al 18 agosto 2012

BIODANZA e BIODANZA IN ACQUA TERMALE

Olodramma e “Massaggio in Gruppo”

con

Riccardo Cazzulo e Flavio Boffetti

Ulteriori dettagli qui 

Info maggy@ilfilodimaggy.it

 _________________________________________________________________

Hotel Sotelia ****  – Olimia (Slovenia)

Da domenica 12 a sabato 18 agosto 2012 (7gg /6 notti)

_______________________________________________________________

 

Estate di Benessere & Relax

    

Ulteriori dettagli qui 

Info maggy@ilfilodimaggy.it

Bene, ora mi chiederete:
“A chi mi rivolgo per avere tutte le informazioni su queste esperienze di vacanza rigeneranti?
Nulla di più semplice! Clicca sulle immagini e troverai tutti i dettagli o recapiti a cui rivolgerti.

Felici vacanze a te…

Sonia Maggy

 

 

lug
11

Ischia:Stage-Vacanza Estivo

Posted by: | Comments (0)

 

ISOLA D’ISCHIA 

VILLA SPADARA – FORIO

Stage-Vacanza Estivo - dal 11 al 18 agosto 2012

BIODANZA e BIODANZA IN ACQUA TERMALE

Olodramma e “Massaggio in Gruppo”

con

Riccardo Cazzulo e Flavio Boffetti

 

L’ATTIMO FUGGENTE

 

Attraverso la metafora del “carpe diem” vi invitiamo a vivere una vacanza in gruppo nel suggestivo scenario dell’isola di Ischia inframmezzata da uno stage incentrato prevalentemente, ma non solo, sulla Biodanza.

Ispirati nel titolo di questa esperienza dal celebre film desideriamo andare ad affrontare il tema dell’importanza della libertà creativa e della necessità di allontanarsi dalle frequenti chiusure in rigidi schemi che potrebbero accompagnarci e radicarsi sempre più con il passare degli anni.

Cogliere l’attimo significa abitare il qui ed ora abbandonandosi a quella che in Biodanza chiamiamo “vivencia”, l’esperienza del momento presente vissuto con grande intensità al fine di riscoprirsi autentici ed abbeverarsi alla fonte originaria di se stessi.

Uno stage per esprimerci trovando la propria voce nel mondo, un qualcosa di unico e irripetibile, avere la capacità di cogliere l’attimo fuggente può essere sinonimo di realizzazione personale e felicità.

 

IL LUOGO

Saremo ospiti in una bellissima casa colonica, Villa Spadara collocata all’interno di un vasto agrumeto sulle colline di Forìo di Ischia, a mt. 80 slm. Punto di partenza ideale per passeggiate ed escursioni, Villa Spadara offre la tranquillità di una delle zone più verdi dell’isola e la comodità di raggiungere in pochi minuti a piedi sia la spiaggia di S. Francesco sia il paese di Forio dove è possibile usufruire dei mezzi pubblici urbani.L’intera struttura si presenta simile ad un residence e il trattamento è di tipo alberghiero. A Villa Spadara troveremo ampi e freschi spazi per le attività oltre ad una meravigliosa terrazza di oltre mq. 200 con vista sul mare che useremo per danzare la sera, prima o dopo la cena. Avremo a disposizione un’ampia piscina d’acqua termale, a temperatura ambiente durante la giornata, e portata a 36° la sera in occasione delle sessioni di Biodanza Acquatica. Tutto ad esclusiva disposizione del nostro gruppo.

SOGGIORNO E SISTEMAZIONE

Dalla cena di Sabato 11 al pranzo di Sabato 18 Agosto 2012. Trattamento di tipo alberghiero con pensione completa. Sistemazione in camere singoledoppie e a più letti, tutte con bagno interno, dotate di lenzuola e asciugamani. Pulizia giornaliera delle stanze, cambio settimanale delle lenzuola e bisettimanale degli asciugamani.

COSA FAREMO

Dopo la cena del sabato di arrivo avremo subito il piacere di fare la conoscenza dei nostri compagni di vacanza con un primo incontro di Biodanza nella bella terrazza panoramica che ospiterà le nostre sessioni serali di danza (per le attività abbiamo anche due ampie sale interne a nostra disposizione). Nelle giornate successive la proposta sarà di vivere insieme una o due sessioni di attività al giorno, della durata di circa due ore ciascuna, alternandole nei vari momenti della giornata (solitamente la mattina, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, e la sera dopo o prima della cena) per avere sempre dei nostri momenti di relax e libertà (sole, mare, brevi escursioni a piedi, giro dell’isola in scooter a nolo, visita ai famosi e bellissimi centri termali dell’isola, ecc.). A metà settimana ci regaleremo una gita in barca attorno all’isola per fare il bagno in mare aperto ed esplorare le suggestive spiaggettine di Ischia e biodanzare insieme al nostro rientro a Villa Spadara. Le sessioni di Biodanza saranno proposte almeno una volta al giorno, nella grande terrazza panoramica dalla quale si gode la vista del sole che tramonta sul mare. Le sessioni di “Biodanza Acquatica” in acqua termale (acqua alta cm. 135, non serve saper nuotare, si tocca!) saranno proposte due volte durante l’arco della settimana e verranno proposte la sera per goderci l’estasi della vivencia oceanica ammantati dal cielo stellato dell’isola.

Inoltre avremo una sessione di Olodramma e una di Massaggio in Gruppo in due mattinate della settimana e laproiezione notturna del film “L’attimo fuggente” in terrazza.

COME ARRIVARE AL PORTO

Al Porto: L’isola di Ischia è ben collegata a Napoli e a Pozzuoli con diversi viaggi giornalieri, in alta stagione praticamente uno ogni mezz’ora da Napoli. Se non avete mezzi di trasporto da imbarcare non serve prenotazione per il traghetto (per l’aliscafo è consigliata). Per trasportare le auto la prenotazione, invece, è fortemente raccomandata. I Viaggi verso “Ischia Porto”, sono molto più frequenti rispetto a quelli per “Forio”.

A Napoli i moli di partenza sono BEVERELLO che è il principale porto (centralissimo, di fronte a P.zza Municipio) dal quale partono sia traghetti (h. 1.30’) che aliscafi (h. 0.45’­­) e MERGELLINA dal quale partono solo aliscafi (portano solo passeggeri). I traghetti partono anche da POZZUOLI

Informazioni sui collegamenti: http://www.ischiavacanze.it/navi.htm

In aereo: Voli Low cost dai principali aeroporti Italiani per Napoli Capodichino. Dall’aeroporto potrete raggiungere il molo in taxi o con l’autobus di linea 3S, o l’Alibus (3,00 euro) che non effettua fermate intermedie e vi lascia in piazza Municipio vicino al molo Beverello (traghetti).

In treno: Dalla Stazione FS di Napoli Centrale, autobus n. 1 per Molo Beverello (traghetti) oppure, per andare al molo di Mergellina (aliscafi) prendete la metropolitana dentro la stazione e scendete a Mergellina (4 fermate dalla Stazione FS).

COME ARRIVARE A VILLA SPADARA

In automobile: Da Ischia Porto seguire le indicazioni per Forio. Prima di arrivare al centro di Forio, in prossimità della località San Francesco, svoltare a sinistra nella piccola via Calosirto e dopo una leggera salita di circa mt. 300 sulla sinistra trovate l’ingresso del parcheggio di Villa Spadara

In microtaxi: Apecar attrezzati per trasporto di persone e bagagli disponibili in ogni punto dell’isola. Il tratto dal porto a Villa Spadara costa circa 15,00 euro che potete dividere anche in 5/7 persone (sono capienti!)

In autobus: Da Ischia Porto, Sepsa linea 1, 1/, CS scendere alla fermata S.Francesco e proseguire a piedi per via Calosirto (sono solo mt.300 ma in salita, se avete bagaglio pesante fate con molta calma!)

Maggiori informazioni sull’isola: www.ischiaonline.it

   

COSTO: Il costo per persona è variabile a seconda della sistemazione scelta o disponibile al momento della prenotazione, si parte da 600€.

Include la partecipazione a tutte le attività proposte e il trattamento di pensione completa (vino e caffé esclusi), dalla cena del sabato di arrivo al pranzo del sabato di partenza.

Puoi ricevere Il prospetto completo dei prezzi, le modalità di iscrizione

richiedendolo ai recapiti:

 maggy@ilfilodimaggy.it oppure allo 340.7969041

compilando il form per la richiesta di informazioni

riceverai gratuitamente l’Ebook

“Il senso della vita”

di Maurizio Figus

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Riceverai il link per scaricare l'Ebook direttamente nella tua casella di posta
che ci hai indicato.

Acconsento al trattamento dei dati personali nel rispetto del Codice
in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/2003)