Archive for relazioni

dic
09

Incentrato su il Sé

Posted by: | Comments (1)

Seminario sul tema:

IL MODO DI ESSERE
INCENTRATO SU IL SE’

VE N E R D Ì 12 DI C E MB RE 2014

dalle 19,00 – alle 21,30

 Zelarino-Mestre  (VE)

INGRESSO LIBERO

Capire il modo in cui la fonte delle nostre emozioni influenzano le nostre relazioni è un rimedio efficace per trovare noi stessi e scoprire un nuovo modo di vivere la vita. Se siamo noi a produrre queste emozioni, allora abbiamo il potere di eliminarle. Per farlo, dobbiamo comprendere meglio che parte abbiamo in questo processo.

 

IL SENSO DI CIO’
CHE E’ GIUSTO

Spesso chiamiamo il nostro senso del giusto o sbagliato nei nostri rapporti con gli altri “ coscienza”, sebbene quel nome non descriva ciò che realmente proviamo relazionandoci con gli altri.
Il significato che diamo in genere a queste parole è legato a certe regole di comportamento che abbiamo appreso, molte nell’infanzia e alcune tramite le nostre associazioni sociali e professionali da adulti.
Tali regole esprimono il comportamento sociale che il gruppo sociale di appartenenza si aspetta l’uno per l’altro. Ma a queste regole ci si può conformare in modo ipocrita magari per convenienza personale. Infatti, le regole ci dicono cosa fare, non le ragioni per le quali dovremmo farlo.

TRADIRE SE STESSI

Il fatto che tradire se stessi sia considerato un modo ordinario e comune tra le persone, potrebbe in un primo momento far pensare
che ciò sia assolutamente normale e, nel vasto schema delle cose, relativamente innocuo. In realtà, esso porta delle conseguenze devastanti.

Non possiamo tradire noi stessi senza mettere in moto tutta una serie di disturbi emotivi che ci allontanano dall’ essere felici.
Tutti capiamo cosa significa vivere una bugia, tuttavia se ci viene chiesto non sappiamo ricordare quando questo sia avvenuto.
L’abitudine a tradire noi stessi ci impedisce di vedere e ricordare quando lo facciamo.

BIASIMARE LE EMOZIONI

Coloro che tradiscono se stessi ribaltano su qualcun altro le proprie responsabilità.
Le autogiustificazioni richiedono l’utilizzo di emozioni negative.
Senza tali emozioni non è possibile convincere se stessi che qualcuno si stia approfittando di noi.
Queste emozioni e atteggiamenti hanno in comune alcuni elementi d’accusa.
La lista non contiene atteggiamenti ed emozioni che uniscono ma solo ciò che divide.
Essa non include alcun riferimento all’amore, alla gioia, alla generosità, alla considerazione, alla simpatia o alla gentilezza.
Non si riferisce neppure ad emozioni e atteggiamenti empatici e amorevoli.

 

IL CASTIGO DELLE
RESPONSABILITA’

Spesso quando diciamo di assumerci tutta la colpa, ci sentiamo migliori degli altri perché ci carichiamo di un castigo che chiamiamo “senso di responsabilità”. Noi ci illudiamo che pagare il pedaggio del castigo, ci faccia correre liberi sull’ autostrada
dell’innocenza, mentre in realtà stiamo spesso nutrendo il nostro senso del SE’, senza rispetto né amore per l’altro che riduciamo
ad una semplice marionetta manipolabile a nostro uso e consumo.
La soluzione non è il castigo ma il risveglio. Nessun castigo può renderci innocenti! E chi si muove con un fardello di colpa non risolta, vive in un mondo di paura, di rimorsi e di frustrazione.

Dove:
c/o Sala delle Conferenze Chiesa di Gesù Cristo dei
Santi degli Ultimi Giorni
Via Castellana, 124/C - 30174 Zelarino (VE)
Tel. 041/908181

Quando:
VE N E R D Ì 12 DI C E MB RE
IN I ZI O 19,00 - TE RM I NE 21,30

Docente: Andrea Frittajon

INGRESSO LIBERO

ott
14

Mistero Donna – Mistero Uomo

Posted by: | Comments (3)

   - Mistero Donna –                                                              - Mistero Uomo -

araba

uomo2

 

 

 


Premessa:   Nella vita, chi prima chi dopo, l’uomo e la donna, arrivano al punto in cui sentono la necessità di fare un bilancio e spesso si imbattono in uno stato di confusione, con mille domande e da qui?………che fare?

Vediamo di fare un pò di chiarezza

Gli incontri che andiamo a proporre hanno l’ambizioso intento di aumentare la consapevolezza di quello che sentiamo, di quello che proviamo e di come lo manifestiamo.

Si prevedono due incontri di gruppo strutturati per sole donne ed un terzo incontro di gruppo per uomini e donne. Durante questi incontri poniamo le basi affinchè: Io Uomo – Io Donna,

  • mi osservo senza giudicarmi e partendo da questo
  • comprendo come mi sto muovendo ora nella vita e
  • come posso migliorare il mio approccio a situazioni e relazioni.
  • come mi atteggio con il corpo, con la mente e con le parole
  • quali risorse interiori possiedo e non utilizzo
  • quali sono le chiavi per aprire le porte ad una vita
    • Autentica, originale, tutt’altro che costruita o lontana dal mio essere reale,
    • All’insegna di relazioni piacevoli e costruttive
    • Realizzata in ogni suo aspetto e tanto altro ancora…

 

Cosa faremo?


Esperienza diretta, attraverso il corpo, mediante gesti e movimenti che ti rendono consapevole e che mettendoti in connessione con la tua mente, svilupperanno stimoli nuovi che ti danno la risposta alle mille domande lasciando spazio a nuove soluzioni ed eliminando via via la confusione contribuendo ad ottenendo Risultati Positivi nei vari aspetti della tua vita:

 - lavoro – denaro – famiglia – relazioni – salute

 

Alla scoperta della naturalezza del mio essere 

per ottenere Risultati Positivi


Accade comunemente di sentirsi inadeguati, di avere qualcosa da dire e non riuscire ad esprimersi, di sentirsi soli, incompresi, di non sapere più che pesci pigliare per ottenere dei risultati positivi pur mettendoci tutte le proprie energie.  E ancora…  di non riuscire a realizzarsi in coppia o nella professione, di sentirsi scarichi o di aver perso la motivazione.

Affrontiamo insieme questi disagi, alquanto comuni, che ci impediscono di sentirci realizzati e sereni come è nostro diritto.

I gesti e i movimenti che ti concederai di sperimentare in gruppo

miglioreranno la tua flessibilità corpo/mente influenzando positivamente

ambienti, persone e situazioni che ti gravitano intorno

 

Corpo e mente sono collegati. Se sei felice, hai un bell’aspetto e cammini con la giusta postura naturale; aumenta dunque la qualità dei pensieri ed anche il corpo ne giova sicuramente e di conseguenza l’aspetto.

Il modo in cui ti poni nella vita di tutti i giorni è direttamente collegato ai tuoi processi interiori.

Aumentando la fiducia in te stesso/a, sarà più facile superare i propri limiti, migliorare la qualità di vita e di relazione e realizzare i propri obiettivi.

Ogni volta che superi i tuoi limiti fisici, la tua mente riceve grande forza.


Sì!  Ho compreso che sperimentando semplici gesti il mio corpo comunica con la mia mente stimolando e attivando  risorse ed abilità rendendomi più forte e sicuro/a.


 Tutto questo nei percorsi Mistero Uomo – Mistero Donna con la facilitazione di Sonia Guerra

10367816_10203595446628460_1237853396582562109_nSonia Guerra ti facilita il percorso di consapevolezza del tuo essere e della sua manifestazione attraverso tecniche ed esperienze fisico/motorie, verbali e non, acquisite in 10 anni di studi e pratiche di varie discipline che hanno avuto un impatto positivo nella sua vita a 360°. Un percorso che le ha dato e continua a darle i suoi ottimi frutti e che considera sempre all’inizio, perché Sonia è convinta che il margine di miglioramento di sé non  ha limiti.


Quando:

  1. Mistero Donna:           Domenica 30 Novembre 2014 (sole donne)   h.16.00-18.00
  2. Mistero Donna:           Domenica    7  Dicembre 2014 (sole donne)   h.16.00-18.00
  3. Mistero Uomo–Mistero Donna: Domenica 11 Gennaio 2015 (uomini/donne) h.16.00-18.00

Dove:
Presso Sala incontri riservata c/o Ristorante/Pizzeria Il Mattone Via Cacace, 6 – Maerne di Martellago (VE)

Termine Ultimo Iscrizioni

-          Mistero Donna:                                                        20 Novembre 2014

-          Mistero Uomo – Mistero Donna:                            8 Gennaio 2015


Per info e iscrizioni compila il seguente modulo o contatta Maurizio allo  039 333 2590091

___________________________________________________________________
Nel frattempo, compila il form per comunicare l’intenzione a partecipare agli incontri nelle date indicate. Ti invieremo tutti i dettagli per completare l'iscrizione. La quota di partecipazione potrà essere versata direttamente all'incontro.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo recapito telefonico (richiesto)

La tua città (richiesto)

n. di adesioni (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati personali nel rispetto del Codice
in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/2003)

Inserire questo codice di verifica
captcha

Ti ringraziamo perchè ci aiuti a migliorare il nostro servizio organizzativo.
Lo staff di www.ilfilodimaggy.it


Contributo complessivo Donna € 30,00 (partecipando ai primi due, ti regaliamo il terzo incontro)

Contributo Uomo (incontro dell’11 gennaio) € 15,00

 

E NON FINISCE QUI!!! Al termine di ogni incontro, per chi avrà piacere, si condividerà la cena presso lo stesso Ristorante/Pizzeria per proseguire l’esperienza in ottima compagnia, possiamo invitare anche eventuali partner e amici.

autostima-500E RICORDA…….!!!    

“ Impara a valorizzare te stesso/a

               – TU VALI – 

mar
10

Gruppi di Crescita

Posted by: | Comments (0)

 

La CoCreationProEvolution quest’anno propone un grande ed ambizioso PROGETTO di CRESCITA per ognuno di noi.

Leggi attentamente e segna nella tua agenda i luoghi, le date e gli orari in cui si svolgono questi interessanti incontri. Teniamo a sottolineare che si tratta di un solo incontro al mese da Aprile a Dicembre 2012 escluso il periodo estivo (luglio e agosto). Credo che, dedicare totalmente a te stesso due ore al mese del tuo tempo, sia il minimo che tu possa fare per farti un meritato regalo, oltre ad incontrare altre anime che, come te, hanno a cuore il proprio benessere – equilibrio – serenità e miglioramento e che ritengono preziosa la condivisione di pensieri, esperienze ed emozioni.

Di seguito trovi alcune tematiche che la CoCreationProEvolution ti propone ma nel caso in cui il gruppo avesse il desiderio di approfondire un argomento in particolare può segnalarlo in modo tale da andare incontro a quelli che sono i bisogni del gruppo stesso che si va formando. Chi avesse necessità, durante il percorso,  di affrontare una problematica specifica in privato, oltre il lavoro di gruppo, può richiedere degli incontri individuali ai relatori che per empatia, affinità e competenza, si ritiene possano offrire un contributo efficace alla risoluzione  e/o eliminazione del problema stesso.

Vogliamo essere Vittime o Creatori di questo mondo? La domanda sarebbe giusta se potessimo scegliere ma, in verità, è che manca solo la consapevolezza che siamo noi i Creatori delle nostre esperienze, nè vittime nè altro.. anche se le nostre abitudini, l’educazione acquisita, la cultura e l’ambiente in cui viviamo e abbiamo vissuto ci fa scattare il meccanismo automatico dell’essere vittima. Vediamo di capire insieme, in che modo creiamo le nostre esperienze, quali sono le percezioni e come possiamo modificarle in vista di un obiettivo comune: VIVERE UN’ESISTENZA di serenità, amorevolezza,equilibrio, centratura, solidarietà…in altre parole ESSERE FELICI. Per questo crediamo fortemente che la condivisione ci faccia crescere e ci aiuti a percepire che ognuno di noi può dare e ricevere molto, può essere ora protagonista, ora spettatore di ciò che accade e di ciò che via via va trasformandosi da esperienza di sofferenza ad esperienza di gioia.

Proponiamo l’esperienza di Crescita in Gruppo anche ai nostri ragazzi adolescenti che, in questo tempo, si sentono allo sbaraglio, con pochi punti di riferimento. Lobiettivo principale che ci proponiamo per i ragazzi che partecipano ai nostri gruppi è

> di ritrovare se stessi. Sappiamo quanto il sentirsi parte di un gruppo sia importante in adolescenza; un gruppo che permetta loro di potersi esprimere senza sentirsi giudicati, un gruppo che garantisca loro la massima protezione e rispetto per la sensibilità, la personalità, l’unicità di ognuno di essi che diventa il rispetto del gruppo stesso. Questo è un potente elemento di distinzione dai gruppi di massa in cui regna l’appartenenza o l’esclusione. Nessuno ha il diritto di escludere altri perchè ogni altro è una parte di noi e come tale va accettata e semmai educata al miglioramento.

> di essere ascoltati. Vorremmo trasmettere ai giovani quanto sia importante quello che essi provano, sentono; quanto quello che hanno da comunicarci renda tutti più consapevoli del valore di ognuno (giovani o meno). Vorremmo far scoprire loro quali strumenti hanno a disposizione per esprimersi, per diffondere la loro voce, i loro pensieri, sogni e desideri.

> acquisire migliori abilità di comunicazione. Vorremmo aiutarli a comunicare meglio sia tra loro che negli ambienti in cui fanno esperienza di vita (famiglia, scuola, amicizie..)

> comprendere il valore della responsabilità. Ci piace pensare che attraverso questi gruppi di crescita vi sia un divertente impegno e responsabilità dei componenti verso se stessi ed il gruppo, elementi fondamentali per costruire ogni cosa ed in prima linea la formazione di “Se Stessi” e delle proprie esperienze di crescita attraverso l’acquisizione di strumenti che consentano loro di percepire il loro vero valore e la propria responsabilità in ogni esperienza di vita ed interiore.

Ci potremmo avvalere di mezzi che come la musica, le immagini e l’esperienza diretta di persone che in situazioni di difficoltà apparente hanno saputo andare oltre e tirar fuori tutte le proprie potenzialità, affinando l’uso di armi nascoste e sin prima sconosciute. Potremmo proporre ad alcuni dei partecipanti di sperimentare in prima persona situazioni che consentano loro di superare alcune barriere, alcune paure o convinzioni limitanti. E’ importante ridare ai nostri ragazzi ciò che già gli appartiene e che per svariati motivi spesso viene tolto inconsapevolmente come l’autostima, la fiducia in se stessi e nei propri sogni e abilità, il potere di autoguarigione psicofisica.

Nei nostri gruppi si alternano momenti di dialogo a momenti esperienziali in cui ogni partecipante può interiorizzare quanto ha compreso concettualmente. La sola comprensione concettuale sarebbe limitativa in quanto non consentirebbe di ripetere, nella propria vita quotidiana, quanto è stato trasmesso in gruppo. La sperimentazione di esempi e di situazioni che rendano chiaramente l’idea di quanto espresso in dialogo è l’interiorizzazione dell’esperienza stessa che permette in seguito di essere rivissuta anche al di fuori del gruppo.

Questi sono principalmente gli obiettivi che consideriamo fondamentali e che proponiamo ai partecipanti dei nostri gruppi.

Ora non ti resta che prender nota di date e luoghi, come vedi puoi scegliere, sulla base dei tuoi impegni e della comodità, quando e dove parteciparvi tra Noale e Massanzago. Ringraziamo ancora questi comuni che da due anni ci ospitano e che hanno la massima fiducia sui nostri intenti e sul nostro operato. Come abbiamo già detto l’impegno, in termini di tempo, è solo quello di un incontro al mese, questo per consentire a tutti i partecipanti di vivere nella maniera più leggera possibile un’esperienza impegnativa e per dar modo di sperimentare nell’arco del mese quanto si acquisisce nel gruppo e dal gruppo.

Non mancheremo di presentare questo progetto in occasione dell’evento iniziatico e di apertura del percorso di miglioramento personale aperto a tutti :

“Change your Life”

ATTENZIONE: Scarica qui il Free Pass To Change Your Life 

ed invialo a co.pro@ilfilodimaggy.it 

Per informazioni sul seminario apri il link

Il FREE PASS ti permette di garantirti la partecipazione

all’evento completamente gratuita.

Che aspetti?

A chi si rivolge “Change your life” ed il PROGETTO dei Gruppi di Crescita?

Sai, dalla mia esperienza di questi ultimi anni di condivisione in gruppo di percorsi di vario genere sulla crescita personale e sul benessere di corpo mente e spirito, ho notato che chi decide di lavorare su di se per un’esistenza migliore e perchè no, più felice, non è necessariamente chi ha grossi problemi ma anzi, chi consapevolizza che mettersi in discussione è fondamentale per affrontare al meglio le sfide di ogni giorno e questi gruppi stimolano molto all’apertura di cuore, mente e spirito; è partendo dall’apertura che possiamo ricavare ottimi benefici in ogni ambito della nostra vita, nelle relazioni, in famiglia, nella professione, a scuola e così via…

Non serve essere disperati per sentire l’esigenza di migliorare la propria persona e la propria esistenza, anzi…. più percorri questa strada e più ne sei grato e ti rendi conto di quanto ti dà.. Il nostro consiglio è proprio quello di non aspettare di arrivare a sentirti disperato per lavorare su di te, per migliorare te stesso. In quella condizione si rischia di prendere dei grossi abbagli, si rischia di rivolgersi a persone o entità che creano dipendenza, che sfruttano la condizione di disagio e di sofferenza delle persone. Il valore della libertà nessuno ce lo può togliere se non noi stessi nella condizione di disperazione. Impariamo a rispettarci e a volerci bene; l’equilibrio e la serenità che troviamo in noi stessi ci rende liberi da qualsiasi forma di manipolazione e di dipendenza. Sei d’accordo?

Sono grata a tutti gli amici che ho incontrato durante questi anni di cammino di crescita condiviso in gruppo, abbiamo potuto godere dell’energia di tutti facendoci crescere concretamente e non finisce qui…. c’è ancora molto su cui lavorare.

Non esiste investimento migliore che su noi stessi..

Sono sicura che sai cogliere al volo le grandi opportunità!

per qualsiasi informazione scrivi a co.pro@ilfilodimaggy.it o chiama allo +39 3407969041 puoi parlare con me anche via skype all’indirizzo che ti invierò alla tua richiesta mail.

A prestissimo…

Sonia Maggy

ott
21

Comportamento e Relazioni

Posted by: | Comments (0)

Quante volte capita di sentirsi agitati anche senza saperne il motivo? Questo accade spesso anche ai bambini e nel momento in cui si chiede loro la spiegazione di un comportamento del genere, il più delle volte non sanno motivarlo. Molte volte la soluzione sembra essere la sgridata o la punizione, ma queste fungono da semplice palliativo e non risolvono il problema.
E’ necessario, invece, andare alla fonte di un comportamento di questo tipo e lo strumento più semplice ed efficace è insegnare ai bambini come scoprire e utilizzare la propria calma interiore.

Spiegarlo a parole risulta essere una vera e propria missione che spesso finisce in un cumulo di tentativi andati a vuoto. Ma i genitori possono stare sereni perché un modo c’è ed è quello di lavorare sul subconscio in maniera divertente. Questa meditazione induce gentilmente i bambini a fare ricorso alla propria calma interiore e a contenere atteggiamenti aggressivi e reazioni esagerate. Durante l’ascolto della registrazione, il bambino sarà invitato ad entrare in un mare magico dove avvertirà una magnifica sensazione di calma, viaggiando all’interno di sé stesso e collegandosi con la fonte infinita di serenità di cui tutti noi siamo dotati.

Imparando a fare questo a livello subconscio, diventerà normale per il piccolo fare ricorso alla calma in ogni situazione. Un dono immenso che gli sarà molto utile per tutta la vita.

www.storiexbambini.com

Ricordiamo l’Appuntamento con il per-corso per Genitori/Educatori/Insegnanti


Gli incontri patrocinati dal Comune di Massanzago

si teranno presso la Sede delle Associazioni –

Loc. San Dono . Massanzago – Padova

Le date stabilite per i 6 incontri sono:

4 – 11 e 24 Novembre 2011

2 – 15 e 22 Dicembre 2011

dalle 20,30 alle 22,30

Ulteriori info e dettagli sul per-corso a questa pagina

o ai recapiti dell’Associazione +39 0495720374  +39 3407969041 mail: co.pro@ilfilodimaggy.it

Ora anche su

ott
07

Relazioni e Cambiamento (I parte)

Posted by: | Comments (0)

Quanto tempo dedichi a te stesso?

Ti prendi mai del tempo per te, per rilassarti o divertirti, stare in compagnia di persone che condividono i tuoi interessi o semplicemente per fare qualcosa che ti piace?

Il valore attribuito al tempo dedicato a se stessi statisticamente prova che sia maggiore per le donne che, rispetto agli uomini, usano maggiormente l’emisfero destro del cervello (che dà spazio alle emozioni, alla spiritualità) mentre risulta più difficile riconoscere il valore di questo aspetto fondamentale per chi come l’uomo usa prevalentemente l’emisfero sinistro (la razionalità).

La CoCreationProEvolution tra le varie missions cerca di creare occasioni di incontro tra le persone, formando gruppi di studio e lavoro, di condivisione tali da favorire il distacco dalla quotidianità e la dedizione, di una piccola parte del proprio tempo, a se stessi. Staccare dunque la spina dalla quotidianità, dalla quale ci facciamo facilmente assorbire senza consapevolizzare il momento presente, il qui e ora. Detto questo, invito gli uomini a sfatare questa statistica e facciamo ora alcune considerazioni sul tema dei Rapporti e Legami. Sappiamo che  i RAPPORTI si riferiscono a tutte le relazioni tra le persone mentre i LEGAMI sono quelle relazioni che si trasformano in qualcosa di più profondo come le relazioni affettive tra genitori e figli o quelle sentimentali di coppia.

L’Analisi Transazionale interviene su Rapporti e Legami in quanto in ogni relazione c’è una transazione, uno scambio di comunicazione tra più soggetti e molto spesso la comunicazione è difficile. Citiamo a tal proposito la frase del narratore, drammaturgo e saggista irlandese George Bernard Shaw:” Il progresso è impossibile senza cambiamento” e qui entriamo in un argomento delicato, quello del cambiamento della propria mente, di una sua rieducazione. In cosa consiste questo, da che parte si comincia..  molte volte è un imprevisto che ci costringe a cambiare un’abitudine ormai radicata o a cambiare la nostra visione della vita. In molti casi tendiamo a mantenere ed a ripetere dei comportamenti e delle abitudini senza esserne consapevoli; basti pensare ad una una cosa banale, quella del nostro posto a sedere a tavola; chi di noi si sogna di cambiare il proprio posto a sedere a tavola? Guai diremmo noi.. Guai a farci spostare di posizione quando siamo a tavola.  Solo la mente aperta è quella disposta a cambiare; il cambiamento è dunque un processo lungo.

Ci domandiamo quindi: “COSA significa cambiare la propria mente? E COME possiamo cambiarla…
Sappiamo quanto sia faticoso seguire un percorso di cambiamento, molti iniziano e poi abbandonano.. Il processo di cambiamento richiede una forte motivazione, uno sforzo iniziale ed una costanza non indifferenti. Se manca una forte motivazione, l’energia per il cambiamento è debole e si esaurisce prima che se ne possano trarre i benefici.
Ti aspetto per sviscerare ogni domanda e risposta in merito al cambiamento ed al miglioramento dei rapporti con noi stessi e con gli altri al per-corso “Rapporti & Legami”

Sonia Maggy


Comments (0)